Nome utente o password errati.

Dati produzione luglio 2014

18 settembre 2014

Trasmettiamo i  più recenti indici mensili della produzione alimentare diffusi dall’Istat. 

 Nel mese di luglio 2014 il settore registra, su indici grezzi, una variazione del +2,2% sullo  stesso mese dell’anno precedente, che fa seguito al +3,9% di giugno. Tale variazione si modifica marginalmente in un +2,3% a  parità di giornate lavorative, avendo avuto il mese 23 giorni lavorativi come il luglio 2013. A fianco, l’industria italiana nel suo complesso mostra cali, rispettivamente, del  -1,9% su dati grezzi e del -1,8% a parità di giornate. Spiccano il positivo spunto del settore e il differenziale di trend fra i due aggregati. 

 Nei primi sette mesi dell’anno, il comparto alimentare evidenzia, su indici grezzi, una crescita marginale del +0,2% sullo stesso periodo dell’anno precedente. A parità di giornate lavorative, la variazione di gennaio-luglio del settore fa emergere invece un +1,1%, che rafforza il +0,9% del semestre. A fianco, il totale industria segna, su dati grezzi, un tendenziale  del -1,0%, che si trasforma in un calo marginale del -0,1% a parità di giornate.                

 Come già segnalato, la nuova spinta espansiva del settore dovrebbe essere legata alla positiva accelerazione di alcuni mercati esteri, USA in testa, nonché a un fenomeno di ricostituzione delle scorte.  C’è da sottolineare tuttavia che le crisi internazionali in atto, con le connesse incertezze da esse recate (a cominciare dall’embargo russo), potrebbero attenuare il sostegno recato dall’export alla spinta espansiva di metà anno.